CONAI: diversificazione contributiva per gli imballaggi in carta e plastica

Si ritiene utile informare che il Consiglio di Amministrazione del Consorzio Nazionale Imballaggi  ha deliberato l’introduzione del contributo diversificato per alcuni imballaggi in carta e una ulteriore diversificazione per quelli in plastica.
Per la filiera della carta  la diversificazione riguarda “gli imballaggi poliaccoppiati a prevalenza carta, idonei al contenimento di liquidi” quali ad esempio i contenitori utilizzati per la conservazione di succhi di frutta, latte e conserve.
In particolare, a fronte di un contributo ambientale per gli imballaggi in carta pari a 20,00 euro/t, a partire dal 1° gennaio 2019 sarà applicato anche un contributo aggiuntivo su quelli poliaccoppiati pari a 20,00 euro/t per un totale di 40 euro/tonnellata.
Per quanto riguarda gli imballaggi in plastica si è proceduto a rafforzare la diversificazione con la finalità di incentivare l’uso di imballaggi maggiormente riciclabili, collegando quindi il livello del contributo all’impatto ambientale dell’imballaggio nella sua fase di fine vita/nuova vita.
Pertanto a partire dal 1° gennaio 2019  dovrà essere applicato per gli imballaggi in plastica il seguente schema contributivo:

FASCIA TIPOLOGIA DI IMBALLAGGIO IN PLASTICA CONTRIBUTO Euro/T
Fascia A Imballaggi selezionabili e riciclabili da circuito commercio e industria

150,00

Fascia B 1 Imballaggi da circuito domestico con una filiera di selezione e riciclo efficace e consolidata

208,00

Fascia B 2 Altri imballaggi selezionabili e riciclabili da circuito domestico

263,00

Fascia C Imballaggi non selezionabili/riciclabili allo stato delle tecnologie attuali

Per eventuali chiarimenti  o informazioni può essere contattato  il Numero Verde Conai 800337799 o consultate le pagine dedicate alla diversificazione contributiva del sito conai.org.


Pubblicato

in

,

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *