GLI AMBULANTI, CATEGORIA DA TUTELARE.

SI È CONCLUSA A CERVIA LA DUE GIORNI DEGLI STATI GENERALI FIVA CONFCOMMERCIO NAZIONALE

Si è conclusa a Cervia la due giorni degli Stati Generali Fiva Confcommercio nazionale. Presenti le massime cariche istituzionali nazionali e regionali nonché le alte dirigenze della federazione, per la FIVA Confcommercio Bari-BAT il presidente Andrea Nazzarini.

E’ intervenuto sulla tutela della categoria degli ambulanti, tra gli altri, il sottosegretario del Ministero per le imprese e il Made in Italy Massimo Bitonci che ha annunciato alla platea dei delegati, provenienti da tutta Italia “Stiamo lavorando al nuovo decreto concorrenza, che riguarda anche voi, e che contiamo di approvare nel giro di qualche settimana. A brevissimo saranno stabilite le linee guida per i rinnovi delle concessioni, basati sui principi di stabilità occupazionale, professionalità, esperienza, storicità, riconoscimento degli investimenti e requisiti dimensionali”

“Sono state giornate importanti, durante le quali – spiega Nazzarini – abbiamo affrontato tra i vari temi quello sul commercio su aree pubbliche dopo la pandemia, le imprese, il mercato e la normativa. Il tema dei mercati è particolarmente sentito perché, i mercati organizzati nei vari territori, rappresentano anche un momento di aggregazione per la comunità e di offerta di servizi che, a volte, senza l’appuntamento settimanale degli ambulanti mancherebbe.”

Nel corso del suo intervento il presidente Nazzarini ha riproposto la questione del rinnovo delle concessioni, scadute il 31 dicembre scorso. “Alcuni comuni le hanno rinnovate fino al 2032 – ha detto il Presidente FIVA Confcommercio Bari-BAT – mentre la maggioranza dei comuni non è ancora intervenuto in tal senso, e questo reca un grande disagio al lavoratori ambulanti che in questo momento particolare non possono investire sul proprio lavoro. A tutto ciò si aggiunge il tema della carenza del controllo sui mercati, molto spesso alla richiesta di maggiore presenza nei mercati di uomini, i comuni ci hanno risposto che sono sotto organico. La proposta della FIVA territoriale è quindi quella di ripristinare le commissioni comunali esclusivamente riguardanti le aree pubbliche dei mercati e un osservatorio regionale che monitora il quadro generale dei mercati di Puglia”


Pubblicato

in

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *