SCOMPARSA VITO MASTROGIACOMO

Leo Carriera: «Imprenditore visionario e dirigente appassionato»

«Un visionario, un imprenditore lungimirante che ha creato una realtà divenuta punto di riferimento per la movida, il turismo e l’economia del Mezzogiorno d’Italia», ricorda così il presidente di Confcommercio Bisceglie, Leo Carriera, Vito Mastrogiacomo, imprenditore biscegliese scomparso nella notte tra il 21 e il 22 febbraio all’età di 81 anni.

«Vito Mastrogiacomo è stato un attivo dirigente della locale Confcommercio rappresentando la categoria dei pubblici esercizi con passione e determinazione, è stato nel 2003 tra i componenti più fervidi e strenui dell’Assemblea Costituente del Conbitur, il consorzio degli operatori turistici biscegliesi, è stato attivo anche nella politica locale con il ruolo di consigliere comunale con delega al commercio e al turismo ed è stato l’ideatore di una realtà che ha reso Bisceglie famosa in tutta Italia e oltre: la discoteca Divinae Follie», mette in evidenza Carriera.

«Una carriera che ha lasciato segni tangibili grazie a una tenacia e a una vision imprenditoriale rare, ma che hanno permesso grandi ricadute positive sul territorio. Come tutte le lunghe carriere anche quella di Vito Mastrogiacomo ha conosciuto salite e discese, ma è una situazione ordinaria e riscontrata da tutti coloro che operano e che osano per creare grandi cose», sostiene il numero uno di Confcommercio Bisceglie.

«Una lungimiranza e un dinamismo perpetrati dai figli, nei confronti dei quali vanno l’affetto e la vicinanza di Confcommercio Bisceglie grata anche per quanto portato avanti soprattutto da Leo Mastrogiacomo, prosecutore delle attività di suo padre in Confcommercio e che ha ricoperto anche il ruolo di presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confcommercio a livello provinciale dal 2004 al 2009 e successivamente componente del Consiglio Direttivo del Sindacato Provinciale del SILB, il sindacato di Confcommercio dei Locali da Ballo», afferma il presidente Carriera.


Pubblicato

in

,

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *